Sanificazione ambientale

Il servizio Edil C.I.T. di sanificazione ambientale riguarda il trattamento antibatterico e sanitizzante di ambienti interni ed esterni. Il processo di sanificazione avviene con prodotti certificati ed attrezzature adeguate. I prodotti che vengono utilizzati si differenziano in base all’ambiente di riferimento.

Sanificazione ambientale: ambienti interni

Per la sanificazione ambientale degli ambienti interni viene utilizzato un prodotto privo di cloro, che viene utilizzato anche nel settore ospedaliero, non schiumogeno, adatto anche sui tessuti ed efficiente, senza creare danno, su molti materiali presenti in ambienti interni.

Sanificazione ambientale: ambienti esterni

Per gli ambienti esterni, invece, viene utilizzato un prodotto a base di cloro e acqua ossigenata, leggermente schiumogeno. Questo prodotto permette una sanificazione duratura nel tempo, da utilizzare su superfici resistenti.
Nel caso di sanificazione di un locale esterno che abbia superfici più delicate viene utilizzato un prodotto da interno con una soluzione leggermente più concentrata.

Sanificazione ambientale: attrezzatura

L’attrezzatura di sanificazione utilizzata consiste in una pompa nebulizzatrice elettrica per i locali interni col fine di creare una nuvola sanitizzante senza bagnare il materiale.

Per quanto riguarda invece le grandi aree esterne il servizio viene svolto con un’autobotte e delle lance ad alta pressione.

Sanificazione ambientale: combatti il COVID19

Per combattere e contenere il Covid-19 è necessario rispettare diversi protocolli che prevedono utilizzo di mascherine, guanti e la sanificazione di ambienti. La sanificazione, secondo il Ministero della Salute, deve essere eseguita in maniera periodica, insieme a una manutenzione di pulizia giornaliera con disinfettanti a Presidio Medico Chirurgico a base di cloro ed alcool al 70%.

Sono previste diverse metodiche che saranno scelte per ambienti esterni ed ambienti interni, che a loro volta si suddividono in base alla tipologia funzionale della struttura. Le principali sono la nebulizzazione elettrica e generatori di ozono.

La nebulizzazione:

Il nebulizzatore elettrico ULV è adatto a varie tipologie di attività e di ambienti interni fino ad una metratura di ca 4.500 metri cubi. Il nebulizzatore elettrico ULV, viene utilizzato per sanificare negozi, pasticcerie, hotel, uffici e prevede l’uso di un generatore di nebbia fredda. La nebbia è talmente fine e diffusa da raggiungere ogni luogo anche ove non si è soffiato direttamente, senza sgocciolare pareti e/o carte e stoffe.

Per gli ambienti esterni invece viene utilizzato il nebulizzatore pneumatico ad aria compressa. La funzione è la stessa del nebulizzatore elettrico ULV.

Perché viene utilizzato l’Ozono per la sanificazione?

Per il processo di sanificazione viene utilizzato l’ozono in quanto è l’ossidante più potente. L’azione dell’ozono non elimina soltanto il virus, ma sanifica l’ambiente anche da molti altri microrganismi contaminanti. L’ozono inoltre non è pericoloso, non danneggia ed è naturale.

Il credito d’imposta

Per favorire le sanificazioni, il Governo, grazie al decreto del 17 marzo 2020, ha riconosciuto il credito d’imposta del 50% fino a ben 20.000€

Il decreto del 17 marzo 2020:

“Allo scopo di incentivare la sanificazione degli ambienti di lavoro, quale misura di contenimento del contagio del virus COVID-19, ai soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione è riconosciuto, per il periodo d’imposta 2020, un credito d’imposta, nella misura del 50% delle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro sostenute e documentate fino ad un massimo di 20.000 euro per ciascun beneficiario, nel limite complessivo massimo di 50 milioni di euro per l’anno 2020”.

Sanificazione ambientale: in che modo agisce l’ozono

L’ossidazione avviene nello stesso istante in cui l’ozono entra in contatto con l’ambiente. In questo modo vengono eliminati virus, batteri e muffe. Inoltre vengono ossidate anche le molecole chimiche che vengono percepite come odori.

In questo modo i microrganismi viventi vengono distrutti definitivamente e le molecole degli odori vengono trasformate in altre molecole che l’olfatto non può percepire.

L’ozono, essendo più pesante dell’aria, raggiunge le fibre dei tessuti e penetra fin dove si concentrano i microrganismi. In questo modo effettua la sanificazione nella maniera più efficace.

I benefici del vapore nell’ambito dell’igienizzazione

Il vapore è la soluzione migliore per la sanificazione ambientale dato che non essendo tossico non ha bisogno di abbondanti risciacqui, come gli altri disinfettanti. Il vapore, in poche parole, è la miglior soluzione dato che permette di eliminare e ridurre l’utilizzo di detergenti e disinfettanti.

Con la sanificazione ambientale con vapore, che non utilizza alcn prodotto chimico, è quindi possibile disinfettare e pulire ogni tipo di superficie e raggiungere ogni punto dell’ambiente.

Il miglior sistema per la salute e per la sua economicità:

  • L’acqua utilizzata per la sanificazione ambientale con vapore ha un costo molto basso e i tempi sono molto veloci dato che agisce quasi immediatamente
  • I prodotti chimici vengono quasi del tutto eliminati

In questo modo è possibile risolvere in maniera definitiva, sicura, economica e veloce tutti i problemi di disinfezione e pulizia.

Contattaci

Related Blog

Sanificazione ambientale

Leave a CommentYour email address will not be published.